vai al contenuto. vai al menu principale.

Economia

L'economia del comune, sino a metà del secolo scorso, era fondata prevalentemente sull'agricoltura povera di montagna. Il suo territorio vantava la maggiore produzione di castagne della Valle di Aosta, che rappresentavano il nutrimento fondamentale per gli uomini e gli animali. La castagna oltre ad essere consumata fresca, veniva essicata e conservata, sia come frutto che come farina, fino all'autunno successivo. Le foglie del castagno servivano da cibo per gli ovini e i caprini o erano utilizzate come lettiera degli animali. La legna del castagno veniva infine utilizzata nelle stufe per scaldare la casa. Questo uso totale del castagno ha fatto sì che esso venga chiamato con il nome di "albero" per antonomasia.